Ponte Italia-Russia: summit delle citta bizantine a Roma

Conto alla rovescia per la prima assemblea dell’Associazione delle Citta eredi di Bisanzio, in programma a Roma domani 27 febbraio. All’Hotel Columbus di via della Conciliazione 33 (Palazzo della Rovere), a partire dalle 10.30, si incontreranno i Comuni russi e italiani aderenti all’Aceb che conservano ancora oggi resti storico-artistici dell’Impero bizantino. E dunque: Acireale, Assisi, Castelli, Castiglione di Sicilia, Cefalu, Messina, Milazzo, Mondolfo, Monreale, Montone, Otranto, Palermo, Piana degli Albanesi, Savoca, Rostov Velikiy, Velikiy Novgorod, Nizhniy Novgorod, Torzhok, Belev, Bogoroditsk, Venev (Regione Tula).

Si tratta della prima vera occasione di confronto tra i membri dell’associazione, che potranno conoscersi e, partendo dal comune legame con la cultura e l’eredita bizantina, scambiarsi proposte di collaborazione per avviare interscambi culturali, turistici ed economici.

L’eredita di Bisanzio in un’app

I lavori della prima sessione dell’Assemblea si apriranno con i saluti del presidente dell’Aceb, Igor Danilov (nella foto di Paolo Gaetani), a cui seguiranno gli interventi di: Valentina Grippo, presidente della Commissione turismo, moda e relazioni internazionali di Roma Capitale; Aleksey Gromyko, vice direttore dell’Istituto per l’Europa dell’Accademia delle Scienze della Federazione Russa (RAN); Eleonora Berti, coordinatore del progetto Council of Europe Cultural Routes dello European Institute of Cultural Routes.

E prevista anche la presentazione della seconda edizione dell’album fotografico “Citta Eredi di Bisanzio 2014”, che raccoglie le immagini delle citta bizantine in Italia e in Russia, accompagnate da testi di celebri studiosi in russo e in italiano. Sul tavola anche l’Aceb Guide, app per smartphone e tablet che descrive in italiano, russo e inglese le citta associate.

La seconda sessione dei lavori, a partire dalle ore 15, sara riservata al forum “Il valore dell’eredita bizantina nella societa contemporanea”. In programma gli interventi di Vladimir Gusev, direttore del Russian Museum di San Pietroburgo; Alessio Ferrari Angelo-Comneno, presidente dell’Accademia Angelico Costantiniana; Sergei Ivanov, docente della Scuola Superiore di Economia; Roberto Romano, docente dell’Universita Federico II di Napoli.

Al Mitt nello stand dell’Enit

“L’associazione – si legge in una nota – e stata creata con l’obiettivo di divulgare la cultura di Bisanzio attraverso la valorizzazione dell’eredita storico-artistica lasciata da questo grande impero”. Sullo sfondo c’e l’intenzione di fare da ponte tra i due Stati protagonisti dell’Anno del turismo incrociato Italia-Russia.

Il nostro Paese sara anche partner della 21? edizione del Mitt, la fiera internazionale del turismo, in calendario dal 19 al 22 marzo all’Expocentre di Mosca. In quest’occasione l’Aceb di presentera al trade con una postazione nello stand dell’Enit.

 

>>>