26 aprile 2017. Presentazione della mostra multimediale “Simboli e valori nell’arte bizantina” a Cefalù

Il 26 aprile è stata presentata la mostra multimediale “Simboli e valori nell’arte bizantina”. La mostra consiste nella presentazione dei modelli 3D e dei tour virtuali delle chiese europee e anche dei capolavori custoditi in alcuni musei europei.

Alla presentazione sono intervenuti: Sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina, Assessore alla cultura del comune di Cefalù Vincenzo Garbo, Presidente dell’Associazione ACEB Igor Danilov.

Il successo della mostra ci ha permesso di prolungarla fino al 30 settembre 2017.

La mostra rappresenta anche una prova del progetto internazionale sul quale attualmente sta lavorando l’Associazione ACEB.

Igor Danilov:

"Vorrei ringraziare il Comune di Cefalù e personalmente il Sindaco Lapunzina per aver dato l’ospitalità alla mostra multimediale “Simboli e Valori del Bisanzio”. Questa mostra è stata prima aperta al Museo Statale Russo di San Pietroburgo e successivamente trasferita qui a Cefalu.

 

Il filosofo Kant scrisse sulla propria tomba il testamento per le future generazioni: “Due cose hanno soddisfatto la mia mente: il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me”.

 

Riporto questa citazione perché, a mio avviso, il filosofo  in modo molto raffinato e delicato ha voluto segnalare alle generazioni future il pericolo insito nella mancanza dello sviluppo della sapienza e nella mancanza del rispetto verso la persona nella società moderna.

 

Con questa missione l’Associazione delle Città eredi di Bisanzio ACEB ha creato questa mostra multimediale. Il patrimonio della cultura bizantina e i monumenti di quest’epoca indubbiamente compongono un contributo immenso nel mosaico della cultura  europea e hanno un grande valore nella formazione dell’identità europea dei popoli.

 

Per armonizzare le relazioni nella società europea, il compito della società attuale dovrebbe essere quello di permettere la formazione di una serie di attività culturali orientate a far conoscere ai nuovi membri della comunità, soprattutto alla nuova generazione, la cultura europea in tutta la sua prospettiva storica e la sua polifonia nazionale. Così L’Associazione ACEB con i propri progetti diventa uno strumento efficace nel processo di formazione dell’identità culturale europea.

 

Stiamo lavorando su questo progetto da più di cinque anni con tutto il cuore e tutti noi stessi.

 

Grazie a tutti voi per essere presenti alla nostra mostra".